Home - Archivio News
thumbnail

Stampa

Nuova terapia intensiva, Zingaretti taglia il nastro

È stata inaugurata oggi dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti la nuova terapia intensiva del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico. Diventano quindi 16 i posti letto della struttura: nello specifico la nuova sala, situata al primo piano del Policlinico e attrezzata grazie al contributo della Fondazione Roma, si caratterizza per la presenza di un unico spazio aperto con 7 posti letto più 1 di isolamento (per pazienti infettivi o immunodepressi). È dotata di ventilatori meccanici di ultima generazione, pompe infusionali “smart”, letti altamente performanti e il nuovo sollevatore del paziente a soffitto per una migliore routine di gestione assistenziale.

 

In questo modo, a pazienti e operatori sono assicurati i più elevati standard tecnologici e di sicurezza nonché la massima flessibilità nell’utilizzo degli spazi. Tecnologie paper less permettono lo scambio dei dati del paziente tra i macchinari, assicurando un’informazione puntuale sulle condizioni di salute, garantendo minore produzione di carta e restituendo agli operatori più tempo da dedicare direttamente al paziente mentre monitor multiparametrici permettono di analizzare in tempo reale le condizioni vitali. Il tutto con un centro di controllo unico per il monitoraggio dati e video dei pazienti anche di notte e la possibilità in futuro di comunicazione video via tablet tra pazienti e familiari all’esterno.

 

“La nuova Terapia intensiva è un risultato importante per il nostro policlinico e consente di incrementare l’alta complessità – ha dichiarato Felice Barela, Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. Il Policlinico Universitario, che da sempre fa della ricerca uno dei suoi punti di forza - ha aggiunto - è una realtà sempre di più integrata nel territorio, aumentando la sua capacità di accogliere i pazienti. Siamo attivi nelle reti sanitarie regionali con numerose specialità e stiamo crescendo ancora. Nel futuro vediamo un Policlinico sempre più connesso al sistema sanitario regionale, sempre più presente nella vita dei cittadini, con nuovi servizi che puntiamo ad aprire, come il pronto soccorso”.

 

Infine, il presidente della Regione Lazio ha inoltre scoperto una targa presso l’ingresso della Breast Unit regionale, proprio in chiusura di "Ottobre rosa", il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno.

 

>>Galleria fotografica

 

Questo sito utilizza i Cookies per migliorare l’esperienza di navigazione e la qualità dei nostri servizi. Continuando la navigazione dichiari di accettare l’utilizzo dei Cookies presenti sul sito. Per saperne di più.

Accetto