3331 - it

Ipertrofia prostatica benigna

Informazioni utili per i pazienti

L’ipertrofia prostatica benigna

L’ipertrofia prostatica benigna è una malattia molto comune tra gli uomini nella età matura/anziana: infatti è presente secondo alcuni studi nell’80% degli uomini tra 70 e 80 anni. Consiste nell’aumento di volume della parte interna della prostata, con formazione di un “adenoma prostatico” che comprimendo l’uretra porta a ostruzione del passaggio dell’urina. Si tratta di una patologia benigna, che non evolve in neoplasia maligna; è invece possibile che nella stessa persona coesistano un adenoma prostatico (benigno, nella parte centrale della ghiandola) e un carcinoma prostatico (nella zona più periferica della ghiandola).

I sintomi non sono correlati con le dimensioni dell’adenoma: infatti una IPB con prostata di dimensioni normali può determinare sintomi ostruttivi mentre la IPB in una prostata ingrandita può essere asintomatica. Questo avviene perché oltre alla componente meccanica (compressione sull’uretra) entrano in gioco altri fattori come il tono delle componenti muscolari del collo vescicale, della prostata e della capsula.

In alcuni casi si rende necessario posizionare un catetere vescicale perché la compressione sull’uretra è tale da determinare l’impossibilità di svuotare la vescica (questa condizione viene indicata con il termine “globo vescicale” o “ritenzione acuta di urina”).

Il paziente avrà notato nei giorni precedenti una riduzione progressiva del flusso di urina e un senso di peso crescente a livello sovrapubico, fino a rendersi conto di non riuscire più ad urinare, pur avendone un forte stimolo dovuto alla vescica piena di urina.

Il catetere permette di superare l’ostacolo e di far defluire l’urina, ma non è un provvedimento risolutivo. La cateterizzazione vescicale permanente è una soluzione che si può adottare in caso di pazienti in cattive condizioni generali, che non sono in grado di sopportare un trattamento chirurgico, o che lo rifiutano. Il catetere vescicale espone a rischi di infezioni recidivanti e va sostituito regolarmente.

Questo sito utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire