Chirurgia mininvasiva per gli interventi ai polmoni

I benefici della VATS Uniportale per la chirurgia toracica

14/08/2023

Meno dolore, tempi di degenza ridotti, recupero post-operatorio rapido e un risultato estetico soddisfacente. Sono i vantaggi di chi è sottoposto a interventi di chirurgia toracica con la VATS (Video Assisted Thoracic Surgery) Uniportale, una tecnica mininvasiva che permette di effettuare un’unica incisione sul torace.
Il taglio è di soli 3-4 centimetri, una lunghezza sufficiente per inserire una telecamera che, collegata a un monitor ad alta definizione, amplifica le immagini e gli strumenti operatori necessari per effettuare l’intervento. La VATS Uniportale rappresenta un’evoluzione delle tecniche che richiedono più accessi: la VATS tradizionale triportale e la RATS, la chirurgia robot-assistita.

Dal punto di vista clinico, i risultati in termini oncologici degli interventi effettuati con la VATS Uniportale sono esattamente rispondenti a quelli effettuati con la chirurgia tradizionale. “Utilizziamo la VATS Uniportale per gli interventi di asportazione del timo, per gli interventi di correzione dell’iperidrosi e nel 90% delle patologie oncologiche al polmone, sia nei casi di neoplasia avanzata, quindi dopo l’effettuazione di chemioterapia e radioterapia; sia nei casi di patologia in fase iniziale, diagnosticata tramite il Programma gratuito di screening Un Respiro per la vita, con il quale effettuiamo una tac spirale multistrato a basso dosaggio per l’individuazione di neoplasie anche di pochi millimetri”, spiega il prof. Pierfilippo Crucitti, Direttore della UOC di Chirurgia Toracica della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico.