Con Caritas Italiana per le vittime del terremoto

Un appello alla solidarietà per far fronte ai bisogni della popolazione vittima del terremoto in Siria e Turchia

07/03/2023

Una fortissima scossa di terremoto ha colpito lo scorso 6 febbraio un vasto territorio al confine tra la Turchia e la Siria. Da allora, forti scosse di assestamento continuano a susseguirsi. Sono già oltre 50.000 le vittime, mentre le condizioni dei sopravvissuti restano drammatiche. La popolazione ha bisogno di tutto, a partire da acqua e cibo.
La Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico lancia un appello alla solidarietà, invitando a sostenere la raccolta fondi avviata da Caritas Italiana per far fronte ai bisogni della popolazione vittima del terremoto in Turchia e Siria.

È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana utilizzando il conto corrente postale n. 347013, donando online oppure con bonifico bancario (causale “Terremoto Turchia-Siria 2023”):

  • Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111
  • Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474
  • Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
  • UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119

La presidenza della Conferenza Episcopale Italiana, inoltre, ha indetto per domenica 26 marzo una colletta nazionale da tenersi in tutte le chiese italiane come segno concreto di solidarietà. Sarà anche un’occasione per esprimere nella preghiera la nostra vicinanza alle persone colpite dal terremoto.

Questo sito utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire