Curare le patologie del cuoio capelluto

La medicina rigenerativa per contrastare il diradamento dei capelli

24/08/2023

Alopecia, dermatite, forfora, follicolite e psoriasi sono solo alcune tra le principali patologie del cuoio capelluto. La valutazione delle anomalie che interessano i capelli va effettuata da uno specialista dermatologo, attraverso una visita tricologica con tricoscopia, un esame non invasivo che permette una valutazione completa e corretta del quadro clinico e che permette di riconoscere i principali pattern associati alle patologie del cuoio capelluto, così da ottimizzarne il percorso diagnostico e terapeutico.

Per il trattamento di alcune forme di alopecia l’Unità di Dermatologia della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico propone anche una metodica innovativa di medicina rigenerativa, TRICOPAT®, un metodo rapido e non invasivo che contrasta il diradamento dei capelli tramite la combinazione di tre tecnologie: il patting, l’elettrostimolazione e la fotostimolazione. La combinazione delle tre metodiche permette di aumentare il microcircolo sanguigno, stimolare il metabolismo cellulare con aumento della permeabilità della membrana e indurre meccanicamente la produzione di fibroblasti (e quindi collagene ed elastina). Il trattamento è sicuro e privo di effetti collaterali, fatta eccezione per un lieve rossore e sensazione di indolenzimento nelle aree trattate. Così come per qualsiasi patologia del cuoio capelluto, prima di effettuare il TRICOPAT® (disponibile presso il Poliambulatorio di Porta Pinciana) è necessario sottoporsi a una visita tricologica per valutare il tipo di alopecia ed eventuali controindicazioni.