Dolore alla spalla: cosa lo scatena e come curarlo

05/06/2019

Individuare il problema per agire sul fastidio

Sono varie le cause del fastidioso dolore alla spalla il cui motore principale è la cuffia dei rotatori che, quando è lesionata, porta dolore, rigidità e insonnia.

La lesione più frequente è la tendinite (infiammazione dei tendini) che irradia il dolore a tutto il braccio fino a raggiungere collo e torace, in alcuni casi. Tale dolore si accentua nelle ore notturne propagandosi fino a braccio e mano. Un’altra infiammazione della spalla prende il nome di capsulite e si rivela causando un vero e proprio blocco al movimento della spalla. La limitazione può riguardare un singolo movimento (per esempio: toccare la nuca o la zona lombare) o compromettere l’intera attività dell’arto.
La spalla fa male anche in seguito a traumi sportivi o a incidenti, di solito si verificano lussazioni e la sensazione che si ha è quella della spalla che esce.

L’ambulatorio dedicato alla spalla

Il dolore alla spalla può essere trattato con infiltrazioni e fisioterapia anche quando il tendine della cuffia dei rotatori presenta una lesione. Non sempre, pertanto, è necessario intervenire chirurgicamente.
Nel caso in cui sia richiesto l’intervento chirurgico, è possibile riprendere attività da scrivania dopo una sola settimana dallo stesso. L’operazione può essere effettuata in artroscopia – con microincisioni – nel caso in cui vi sia stato un trauma sportivo, quando il paziente è molto giovane e quando la lussazione si ripete frequentemente. Questo tipo di intervento si effettua con l’aiuto di un microscopio che funge da ausilio ai medici per riattaccare i legamenti e risolvere così il problema in maniera definitiva.

Quando la situazione della spalla è a uno stadio di degenerazione avanzata si può ricorrere all’utilizzo di moderne protesi studiate al computer che hanno la caratteristica di essere personalizzate e vengono impiantate con la garanzia di un’ottimizzazione del risultato clinico sempre maggiore.

Presso l’Unità Operativa Semplice di Chirurgia dell’arto superiore e dell’arto inferiore è presente un ambulatorio dedicato alla spalla nel quale viene studiata la soluzione migliore per ogni singolo caso.
Il paziente effettua una visita e – in caso di intervento – viene seguito anche nel trattamento fisioterapico successivo.

Quando è necessario consultare l’ortopedico

Sono diverse le disfunzioni connesse al dolore alla spalla.
La spalla può far male come conseguenza di malattie reumatologiche: la più comune è l’artrite infiammatoria ma si può trattare anche di processi degenerativi a carico delle superfici articolari (osteoartrosi) e di patologie autoimmuni come l’artrite reumatoide.

Si può avere dolore alla spalla anche come conseguenza di patologie tumorali che riguardano il polmone e il seno, soprattutto in seguito a radioterapia ed esportazione mammaria. Quando il dolore è circoscritto all’arto sinistro, inoltre, la prima associazione che viene fatta è legata all’infarto. Spesso però si tratta di semplice capsulite di natura ortopedica.

Consiglio dell’esperto

Quando si presenta un dolore alla spalla è bene indagarne la causa e rivolgersi a uno specialista ortopedico che può risolvere il problema anche senza ricorrere all’intervento chirurgico. Qualora questo sia necessario, lo specialista ortopedico sceglie l’opzione più risolutiva per ogni singolo caso.

Per informazioni e prenotazioni

È possibile inviare un'e-mail.

Questo sito utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire