In estate, non trascurare i tuoi occhi

Come proteggere gli occhi dal sole?

30/06/2022

I nostri occhi sono molto delicati, ma spesso finiamo per trascurarli e per non dare la giusta importanza alla loro protezione. In estate più che mai dobbiamo prendercene cura in maniera corretta e a volte l'utilizzo degli occhiali da sole non è sufficiente.

In estate, l'intensità della luce solare è superiore e sono maggiori le variazioni di illuminazione (sole/ombra). Al mare, il vento e la sabbia possono causare arrossamenti, irritazioni ed infiammazioni. I raggi ultravioletti, comunemente chiamati UV, invisibili all'occhio umano, sono decisamente dannosi. Proprio come succede con la pelle, anche gli occhi possono subire piccole “ustioni”, che si manifestano con bruciore ed arrossamento. Un'esposizione prolungata potrebbe far aggravare queste alterazioni momentanee, portando a conseguenze più serie – come ad esempio:

  • Occhio secco

Il caldo ed il sole contribuiscono a far evaporare più facilmente il film lacrimale che rappresenta la protezione naturale dell'occhio, utile a rivestire la cornea, causando cosi bruciore, fotofobia, difficoltà all'apertura della palpebra al risveglio, dolore ed annebbiamento visivo.

  • La congiuntivite

Esposizione prolungata ai raggi UV, il vento e la sabbia può provocare l'irritazione della congiuntiva. Dolore, sensazione di corpo estraneo ed arrossamento oculare sono i principali sintomi che caratterizzano tale patologia. Essa solitamente guarisce nel giro di pochi giorni; tuttavia, i sintomi possono essere notevolmente ridotti da un’adeguata prevenzione o da una terapia immediata.

  • La cataratta

Si usa solitamente associarla all'avanzare dell'età, ma tra i fattori principali di sviluppo di questa patologia ci sono i raggi UV. La cataratta viene considerata la prima causa di cecità al mondo. Anche quando non molto avanzata, può infastidire perché diffrange i raggi solari. Fortunatamente, oggi è possibile rimuoverla in tutta sicurezza e in breve tempo.

  • La cheratite

Passare lunghe ore al sole sulla spiaggia, in mancanza di adeguate protezioni per gli occhi, può provocare la cheratite, che colpisce gli strati più superficiali della cornea. L'esposizione prolungata al sole può seccare la superficie oculare: ciò genera importanti problemi alle cellule che lo costituiscono causando dolore e fastidio intenso agli occhi, con sensazione di corpo estraneo (“sabbia nell’occhio”) e difficoltà a tenere gli occhi aperti.

Alcuni consigli

Nonostante il sole sia una fonte di benessere, ricordiamoci sempre di proteggere in maniera adeguata il nostro organismo. Come la pelle, anche gli occhi necessitano di piccoli accorgimenti quotidiani per proteggerli: indossare gli occhiali da sole con lenti adeguate, meglio se abbinate ad un copricapo che crei ombra sul viso, eviterà l'esposizione diretta degli occhi ai raggi UV. Senza sottovalutare la prevenzione.

Una visita specialistica periodica può migliorare la salute degli occhi. Prenota la visita Oculistica, con un qualificato medico specialista presso il Poliambulatorio Campus Bio Medico Porta Pinciana a Roma.