Premio Qualità e Sicurezza 2021

Consegnati i riconoscimenti ai lavori più meritevoli

10/12/2021

Si è svolta il 9 dicembre la premiazione dei migliori progetti impegnati nel miglioramento dei livelli di sicurezza per pazienti e dipendenti. Premiate le azioni concrete degli operatori sanitari del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico impegnati a offrire un'assistenza di qualità.

Scelti dalla giuria dopo un'attenta analisi dei 12 finalisti e annunciati dal Direttore Clinico Rossana Alloni, di seguito i vincitori del Premio Qualità e Sicurezza.

  • Al primo posto il progetto dal titolo “Gestione sicura dei cavi di alimentazione dei letti operatori” condotto da Dario Albanese, Ciro Di Costanzo, Neculina Cristea e Ana Isabel Monaj Fanlo.
  • Al secondo posto si è classificato il lavoro “Kit procedurali: miglioramento dei processi chirurgici” svolto da Di Scioscio Sabrina, Miele Jessica, Ana, Isabel Monaj Fanlo, Sica Leonilde e Trofa Rita.
  • Medaglia di bronzo per il progetto “La gestione dei campioni covid: percorsi dedicati” di Giulia Marconi, Manola Valente, Angela Calaciura, Melania Di Cerbo, Piera Turchetti, Anna Maria Morgia, Barbara Giannetti, Chiara Gregorj, Cecilia Bonchi, Loredana D’Amore, Elisabetta Ferraro, Gloria Palazzo, Michele Prisciandaro, Carolina Nobile e Michele Vacca.

Tre le squadre vincitrici del Campus Game, il gioco a quiz su qualità e sicurezza, che ha visto quest'anno la partecipazione di 177 operatori:

  • 1° Posto: Spunta-Onda: Michele Alessiani, Giovanni Assenza, Antonello Bassotti, Maria Letizia Caminiti, Alessandro Cruciani, Emma Fabrizio, Mario Ferrante, Alessandro Magliozzi e Mariagrazia Rossi
  • 2° Posto: Acinetobacter Baumannii: Letizia Angelisanti, Martina Angelone, Eleonora Aquilanti, Alessandra Bertini, Chiara Bucci, Pierre Paul Cesaretti, Silvia Manocchio, Davide Onofrio Fontana ed Elvira Torcinaro
  • 3° Posto: Rendesevirus: Livio Cortese, Veronica Galanti, Elena Loche, Giorgia Mansi, Maria Chiara Pascarella, Maura Simone, Chiara Rivera, Luca Rossi e Francesco Travaglino. A loro un premio speciale per essersi dimostrati più “proattivi” nel ricercare informazioni e approfondendo le risposte legate ai temi di Qualità e Sicurezza

È stata poi premiata Laura Barroi per esser stata la più veloce e costante a rispondere alle domande del Campus Game.

Quest'anno è stato poi introdotto il “Premio Referente Qualità e Sicurezza” attribuito a Fabio Ramella per aver partecipato costantemente e attivamente al monitoraggio degli indicatori di qualità e sicurezza del suo servizio e all’ottimizzazione della cartella infermieristica informatizzata.

Durante la giornata è stato anche consegnato il Premio “Annabella Cappelli” per l'adesione all'igiene delle mani quale misura fondamentale di prevenzione delle infezioni ospedaliere. Il riconoscimento, intitolato alla studentessa d'infermieristica scomparsa nel 2017, finanziato e voluto dalla Direzione Assistenziale delle Professioni Sanitarie e promosso dal Gruppo Operativo CCICA, ha visto trionfare il reparto “3° EST” e il Servizio “Day Hospital Oncologico”.

Infine il Premio Sicurezza 2021, indetto da SPPA, va a Riccardo Scorrano per i progetti di “Stoccaggio in sicurezza dei rifiuti sanitari” e “Smaltimento in sicurezza dei rifiuti di laboratorio”. Al secondo posto Stefano Casentini per il progetto “Sicurezza pedonale parcheggio PRABB”.