Premio Qualità e Sicurezza

Più di 80 medici e operatori sanitari coinvolti

17/12/2019

Si arricchisce sempre di più il Quality day, la giornata annuale di premiazione di tutte quelle azioni che contribuiscono a migliorare la qualità e la sicurezza del Policlinico Universitario. Molti gli operatori sanitari che hanno dato il proprio contributo e che la Direzione del Policlinico ha voluto ringraziare e premiare.

A partire dal Premio Sicurezza, in cui è risultato vincitore il Centro Trasfusionale per la proattività e sensibilità ai temi della salute e sicurezza sul lavoro dimostrate nella riorganizzazione di processi e procedure. Premi minori, per l’adesione alla politica antifumo, la sensibilità al tema sicurezza o il punteggio ottenuto al test sicurezza 2019, sono stati assegnati a Pierantonio Menna, Sabrina Muggeo, Claudio Cartone, Matteo Sammarra, Maria Patria, Rossana Alloni, Gabriella Gullotta, Daniela Righi, Emma Falato, Riccardo Scorrano.

Il vincitore del Premio Qualità 2019 è stato il progetto “Ricordati di riconsegnarmi i miei documenti” (di Rita Trofa, Francesca Gallo, Rosaura Gaspar Fabra). Al secondo posto si è classificato “Biopsia prostatica al Campus Bio-Medico di Roma: educare il paziente per fare centro insieme” (di Elisabetta Marfoli, Franca Scilleri, Piergiorgio Tuzzolo, Clara Viturale). Sul terzo gradino del podio “Indossa il jumpsuit e resti asciutto, con questo DPI elimini il rischio del tutto” (di Annamaria Salerno, Francesco Esperto, Rocco Papalia, Gerardo Flammia, Antonio Alcini, Angelo Civitella, Piergiorgio Tuzzolo, Francesco Prata, Romei L., Perini P., Crimi V., Natascia Loielo, Elisa Balena, Fabrizio Burgio, Sabrina Di Scioscio, Elio Ruggiero, Federico Salvadei, Gabriele Cascone, Serena Calò, Marco Centini, Simone Interlandi, Leonilde Sica, Roberto Mario Scarpa).

Menzione speciale ad alcuni progetti che, pur non avendo raggiunto il punteggio necessario per classificarsi tra i primi tre, sono stati particolarmente apprezzati dalla giuria: al personale della centrale di sterilizzazione per “Corretto trasporto container vuoti e ferri chirurgici” (di Chiara Melfa, Daniele Di Rito) e “Gestione rifiuti centrale di sterilizzazione” (di Daniele Di Rito); al personale del blocco operatorio (BO1, BO2 e DS/Ambulatori chirurgici per “Risk prevenzioni: miglioramento della qualità assistenziale all’interno del blocco operatorio” (di Leonilde Sica, Celeste Ciaralli, Sabrina Di Scioscio); ai nutrizionisti e Servizi per l’accoglienza e ospitalità per “Pocket Diet” (di Sara Emerenziani, Laura Maria Trillo Asensio, Edonella Sinigaglia, Francesca Ferravante, Chiara Nuglio, Sara Rossi, Marianna Rascioni, Laura D’Aprile); al personale infermieristico del CESA per “Step to step: scheda monitoraggio ferita chirurgica. La riabilitazione verso la cartella clinica integrata” (di Valentina Vantaggi, Silvia Ottaviani, Elide Corrado, Giuseppina Vaselli).

Premiati anche i partecipanti al Campus Game, il gioco dedicato ai temi della qualità e della sicurezza, al quale hanno partecipato quest’anno 15 squadre per un totale di oltre 115 persone. Primi classificati i Third West Farm (Maura Simone, Claudia Conficconi, Elena Loche, Livio Cortese, Giovanni De Feo), al secondo posto il Team BMI-19 (Shadi Kyanvash, Lavinia Monte, Anda Naciu, Manon Khazrai, Antonio Di Mauro, Silvia Irina Briganti), al terzo posto la squadra IGEA-PANACEA (Rita Proietti; Maria Succu, Mariantonietta Tafuri, Rosalba Cerri, Concetta Crucetta, Maria Beatrice D'Alessio, Luisa Di Luzio, Sara Innocenti, Claudia Pagavino, Maria Antonietta Surano). Riconoscimento a Vincenzo Bruni che si è distinto come il direttore di Unità che ha partecipato più assiduamente al Campus Game motivando particolarmente la sua squadra.

All’aderenza all’igiene delle mani, fondamentale pratica per la prevenzione delle infezioni ospedaliere, è dedicato il Premio Annabella Cappelli intitolato alla studentessa d’infermieristica scomparsa nel settembre 2017. Finanziato e voluto dalla Direzione Assistenziale delle Professioni Sanitarie (DAPS) e promosso dal Gruppo Operativo CCICA ha visto trionfare il reparto 1° EST e il Servizio DH Medico e Centro Trasfusionale.

Premio infine per le migliori segnalazioni del mese pervenute da Antonella Bianchi (medico), Gabriella Gullotta (medico), Livio Cortese (medico), Chiara Cascone (specializzanda), Virginia Longo (infermiera). Segnalazioni importanti per conoscere alcune criticità e avviare dei percorsi di miglioramento.

Questo sito utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire