13221 - it

Dona il tuo sangue, salva una vita

13/06/2019

Donare il sangue: solo un’ora per salvare una vita

Il sangue assicura l’esecuzione di interventi chirurgici e permette di far fronte a numerose patologie, è indispensabile per garantire una vita più lunga e migliore. L’unica fonte che si ha a disposizione per avere sangue è la donazione poiché il sangue non può essere creato in maniera artificiale.

Il fabbisogno è costante e vi è maggior carenza nei mesi estivi. La disponibilità delle terapie trasfusionali può essere raggiunta tramite la donazione volontaria e periodica e la promozione (da parte dei centri trasfusionali) di un utilizzo del sangue appropriato, nonché la costruzione di sistemi di controllo e sorveglianza sui processi di raccolta.

Come donare

La donazione dura solo 10 minuti e il donatore trascorre complessivamente poco più di un’ora presso il centro in cui dona. Donare il sangue è un gesto volontario, indolore, semplice e sicuro perché tutela la salute del donatore e del ricevente.

Presso il Centro Trasfusionale del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma (piano terra) è possibile donare dal lunedì al sabato, dalle ore 8:00 alle ore 11:30, fatta eccezione per il 15 agosto.
Il Centro offre una colazione dopo ogni donazione e l’utilizzo gratuito del parcheggio.

Chi può donare

La donazione del sangue può essere effettuata da tutti coloro che sono in buona salute e hanno un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, con un peso corporeo superiore ai 50 kg e pressione arteriosa, battiti cardiaci ed emoglobina nella norma.

I donatori, in Italia, sono circa 3 milioni. Questo numero è in costante diminuzione a causa dell’invecchiamento della popolazione. È pertanto importante che chi è idoneo alla donazione compia tale gesto di solidarietà.

Donare fa bene anche al donatore

Chi dona il proprio sangue può prevenire le principali patologie grazie a un prelievo per emocromo, gruppo sanguigno, epatiti B e C, HIV e sifilide che viene effettuato a ogni donazione e in maniera gratuita. Il donatore periodico, inoltre, una volta l’anno effettua anche il controllo dei valori di creatinina, glicemia, protidemia totale, colesterolo, trigliceridi, ferritina e transaminasi.

I referti degli esami svolti vengono spediti al donatore tramite posta. Il donatore può anche visualizzarli online, attraverso l’iscrizione gratuita al Programma My-Hospital.

Al donatore viene effettuato gratuitamente anche un elettrocardiogramma a riposo per monitorare la situazione cardiologica.
Un colloquio con lo specialista, inoltre, garantisce a chi dona di tenere sotto controllo il proprio stato di salute, correggendo le abitudini errate per avere uno stile di vita sano e corretto anche dal punto di vista nutrizionale.
Ai lavoratori dipendenti la legge italiana riconosce il diritto a una giornata di riposo retribuita.

Consiglio dell’esperto

Chi è in buona salute può donare il proprio sangue recandosi presso il Centro Trasfusionale del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e compiere così un gesto di solidarietà che garantisca interventi chirurgici e terapie, soprattutto nei mesi estivi.
Nonostante a volte si riesca a prevenire complicanze di malattie senza ricorrere al sangue donato, si stima che nel Lazio attualmente manchino circa 25 mila unità di sangue e che, presso il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, il fabbisogno mensile sia di circa 350 unità di sangue.

Per informazioni

Per informazioni sulla donazione del sangue è possibile inviare un'e-mail.

Questo sito utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire